Recensione Il Cavaliere d'Inverno di Paullina Simons

mercoledì 7 giugno 2017

Recensione: Il Cavaliere d'Inverno di Paullina Simons 


Buongiorno lettori! Oggi vorrei parlarvi di un libro che mi ha appassionato moltissimo niente di meno che Il Cavaliere d'Inverno di Paullina Simons. Preparate i fazzoletti perché questo è un libro che vi farà emozionare e vi terrà incollate fino all'ultima riga. 



Titolo: Il Cavaliere d'inverno
Autore:  Paullina Simons 
Casa editrice: 
Giunti
Numero pagine: 176
Lingua: italiana
Da acquistare o no? Assolutamente si!

TramaLeningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell'Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta suvbito un'attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l'assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo, Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.


 La mia Recensione: 
 Di tutti i libri che abbia mai letto "Il Cavaliere d'Inverno" è quello che più mi è entrato nel cuore. Ammetto che le 700 pagine mi hanno spaventata all'inizio, pensavo che non sarei mai riuscita a finirlo, inoltre, non leggo molti romanzi storici. Ma una volta iniziato a leggere non mi sono più fermata, finchè, tra mille lacrime, sono arrivata alla fine. 
Tatiana è una ragazzina di soli 17 anni quando in una calda domenica di giugno la radio annuncia che Hitler ha invaso la Russia: è iniziata la guerra. Per lei è solo un evento che porterà un po' di movimento a Leningrado (oggi San Pietroburgo) e non s'immagina minimamente  ciò che accadrà di li a breve.  La famiglia la manda a comprare delle provviste e tutto ciò a cui pensa è indossare il suo vestito più bello convinta che la guerra sarebbe finita presto. Proprio in questa mattina decide di prendersela con calma, cercando di gustare il suo gelato preferito - crème brulèe-  ed è proprio in questo momento che  i suoi occhi si posano su quegli dell'affascinante ufficiale dell' Armata Rossa Alexander. 

"Era un giorno perfetto. Per cinque minuti non ci fu nessuna guerra, in quella magnifica domenica di giugno a Leningrado. Alzando gli occhi dal gelato, vide un soldato che la fissava dall'altra parte della strada. [...] Normalmente Tatiana si sarebbe limitata a dargli una rapida occhiata, ma quel soldato la fissava con un' espressione che non aveva mai visto prima. [...] Lei lo fissò,e, nell'attimo in cui guardò il suo viso, sentì qualcosa muoversi dentro di lei; muoversi, le sarebbe piaciuto dire, impercettibilmente, ma non era vero. Era come se il cuore pompasse sangue il doppio del normale, inondando tutto il corpo."
Tra i due nasce una passione travolgente, ma il loro è un'amore impossibile, Tatiana scopre infatti che  Alexander è il ragazzo di cui è innamorata la sorella Dasha. La ragazzina non vuole creare malumori e scontenti in famiglia, vuole vivere ancora in quell'ambiente felice, crede che non cambierà nulla, e, per amore fraterno cerca di reprimere i sentimenti per l'affascinante ufficiale. Il loro però è un'Amore con la a maiuscola; travolgente, passionale, uno di quegli amori che difficilmente si scordano. Quando inizia l'assedio a Leningrado le condizioni di vita cambiano drasticamente, si vedono tutti gli orrori della guerra e la famiglia di Tatiana dovrà affrontare moltissime prove facendo affidamento sempre sulle forze della figlia. Tatiana matura moltissimo, da ingenua ragazzina diventa una colonna portante su cui aggrapparsi nei momenti di sconforto. E' proprio lei che cerca ogni mattina di prendere le razioni per i  famigliari, sotto lo minaccia costante delle bombe e sfidando le intemperie del drastico inverno russo. Ho ammirato immensamente la sua forza di volontà, il suo coraggio, la determinazione con cui riesce a superare le numerose perdite e nel lottare per una speranza di vita migliore. 
Alexander è un personaggio davvero unico, non solo per la sua travagliata storia personale, ma anche perché nonostante la sua giovane età è già un uomo maturo, comprende la gravità della situazione e cerca in tutti i modi di aiutare la sua amata e anche la sua famiglia.
La Simons è riuscita a descrivere meravigliosamente non solo le ambientazioni, ma anche i sentimenti dei personaggi presenti all'interno del libro: ognuno è ben caratterizzato e ben approfondito.  Complici di questo risultato le strabilianti descrizioni, grazie ad esse mi sono immersa nella storia fin da subito, l'autrice  mi ha fatto sentire parte del racconto, come se avessi vissuto in prima persona la fame, il freddo straziante, la disperazione di quei tragici eventi, e lo so è un po' forte da dire -e so che probabilmente mi lincerete- ma vi assicuro che la penna della Simons ha questo potere. Il modo in cui scrive è toccante, e  riesce a far comprendere al lettore tutti gli orrori di un periodo storico difficile, pieno di guerre e dittature. Il libro mi ha trasmesso davvero tanto, e apprendo qualcosa di nuovo ad ogni rilettura.  Mi ha fatto capire quanto noi oggi siamo  fortunati ad avere moltissime cose che diamo per scontato, quanto duramente i nostri antenati hanno lottato per poter vivere e conquistare quei diritti che oggi , per molti, non hanno molto valore.  Mi sono immedesimata davvero tanto in questo libro, ho versato innumerevoli lacrime  e piango ogni volta che penso a questa strabiliante storia che mi ha conquistato nel profondo del cuore.
Spero che possa piacere anche a voi.
C’è un momento, nell’eternità, che precede la scoperta delle reciproche verità. Quel semplice momento è quello che ci spinge a vivere, quello in cui ci sentiamo sull’orlo del futuro, sull’abisso dei sentimenti proibiti, prima di sapere con certezza che abbiamo amato. Prima di sapere con certezza che abbiamo amato per sempre”. 

Voto: 💖💖💖💖💖

A presto, 
S. 


 
FREE BLOGGER TEMPLATE BY DESIGNER BLOGS