Recensione: Lontano da te di Jennifer l. Armentrout

martedì 27 giugno 2017

Recensione: Lontano da te di Jennifer L. Armentrout 


Buongiorno lettori, finalmente ho finito una lunga sessione di esami e con mio grande piacere mi sto finalmente dedicando completamente alla lettura!  Come sapete io amo l'Armentrout  e in questo periodo ho iniziato la  serie Wicked  che attualmente composta da Lontano da te, Ritorno da te  e un terzo volume ancora inedito in Italia. Beh, io spero arrivi presto! 
Se volete sapere cosa ne penso continuate a leggere! 


Titolo: Lontano da te
Autore:  Jennifer L. Armentrout
Casa editrice: Nord
Numero pagine: 352
Lingua: italiana
Da acquistare o no?  Assolutamente si!

Trama:  Ivy Morgan è una sopravvissuta. Rimasta orfana a diciotto anni, ha imparato in fretta cosa significa doversela cavare da sola e, adesso, non permette agli altri di avvicinarsi a lei, di entrare nella sua vita. Anche perché non vuole rischiare che le facciano troppe domande su come trascorre il suo tempo. Nessuno infatti deve sapere che i genitori erano affiliati a un antichissimo Ordine segreto e che, con la loro morte, è toccato a lei ereditare la loro missione…

Ren Owens è l'ultima persona al mondo per cui Ivy dovrebbe provare interesse; è impulsivo, imprevedibile, ed è troppo arrogante perfino per essere un membro dell'Élite, la sezione dell'Ordine cui vengono affidate le operazioni più rischiose. Eppure è come se Ren l’avesse stregata. Quando guarda i suoi profondi occhi verdi, Ivy sente di volere un destino diverso da quello cui è condannata: sente di volere… lui. E, per la prima volta, ha l'impressione di potersi davvero fidare. Almeno finché non intuisce che Ren le nasconde qualcosa, un segreto che potrebbe distruggere tutto ciò per cui lei ha lottato…

 La mia Recensione: 
Dopo aver letto e amato la saga Lux con tutto il mio cuore, non potevo abbandonare questa autrice ricca di talento e di un ironia davvero deliziosa. Tra tutte le saghe che ha ideato complice la mia passione per  l' Urban Fantasy e i New Adult ho scelto proprio la Wicked Saga. Ammetto che la trama non è delle migliori e, a volte, la traduzione non mi è piaciuta, però l'Armentrout per me è come un marchio di sicurezza, è capace di creare realtà completamente diverse in ogni suo libro senza propinare a noi lettori le solite storie inutili e senza senso (vedi l'enorme catalogo di libri scritti solo per ottenere soldi..). 
Protagonista di questo racconto è Ivy una ragazza dai capelli rosso fuoco-come Merida di Ribelle the Brave-  che svolge un lavoro alquanto particolare: cacciatrice di Fae, ovvero creature malefiche in grado di ammaliare e schiavizzare gli esseri umani. Ed è proprio a causa di questi fae che Ivy si è chiusa in se stessa, non socializza con altri guardiani (i membri dell'ordine segreto volto alla protezione della Terra) ad eccezione di Val.  La protagonista, infatti, ha perso la sua famiglia e il suo primo fidanzato a causa di queste creature e ha quindi deciso di dedicare anima e corpo nella lotta contro essi. 
Ambientato nella calda e magica New Orleans, ogni notte i guardiani mettono a rischio la propria vita per salvare quella dei terrestri, ed è proprio durante un incontro con un Fae mooolto particolare che Ivy incontra Ren, l'altro indiscusso protagonista della serie. Ho trovato entrambi i personaggi davvero ben costruiti e, nonostante le loro insicurezze, davvero forti dal punto di vista caratteriale.  Essendo un New Adult la tensione sessuale tra i due è palpabile fin da subito, ma non è un elemento disturbante, anzi contribuisce a rendere più vivida la narrazione. Ho amato moltissimo la chimica che si crea tra Ren e Ivy, l'autrice è riuscita a trasmettere tutta l'ironia di cui è capace creando un clima romantico ma pieno di suspence. 

Quello che so è che il nostro futuro è davvero così incerto.
Noi non abbiamo la sicurezza di avere davanti un altro 
giorno o un’altra settimana. Quando vuoi qualcosa, te lo
 prendi. Non ho bisogno di conoscere la storia della tua vita 
per volerti. E non fraintendermi. Voglio conoscere la tua
 storia. Voglio conoscerti. Voglio... oh,’fanculo.»
Ren mi prese la guancia, la mano gentile mentre mi 
reclinava la testa all’indietro e, prima che il mio cuore
 potesse fare anche solo un altro battito, mi baciò. 
Non un bacio tenero o provocante. Come se avesse un 
qualche diritto sul mio corpo, sulla mia anima,
 su tutta me.

Voto: 💖💖💖💖
A presto, 
S. 




 
FREE BLOGGER TEMPLATE BY DESIGNER BLOGS